Clamoroso Svicat Rugby: esce di scena. Ecco perché

0
svicat rugby

La Svicat colpisce ancora e questa volta uscendo di scena in punta di piedi e senza i grandi clamori a cui ci aveva abitutato. Le colpe o le cause non le troverete in questo articolo, perché sono sempre dell’idea che i panni sporchi si lavino in casa propria.

Ad ogni modo, si respirava un’aria pesante in casa Svicat già da inizio anno e i problemi erano già visibili ad occhio nudo: bastava una scintilla per innescare il tutto. Dopo quattro anni in cui si è speso e fatto tanto sia in positivo che in negativo, si spera solo che la squadra venga ricordata non con un solo nome ma con il nome di tutti quelli che sono stati parte integrante del progetto, anche solo per cinque minuti.

Sono loro che hanno permesso a questa società di andare avanti pur se per un breve periodo. Non è mai facile chiudere un capitolo della propria vita quando si è dato tanto, ma talvolta, è necessario. 

Da parte di chi vi scrive, che è stato uno di quei protagonisti, c’è solo la necessità di ringraziare davvero di cuore tutti per le esperienze che si sono condivise insieme, con l’augurio che qualsiasi strada ognuno di noi decida di intraprendere conservi sempre nel cuore il fatto che ha fatto parte di questa famiglia.

Condividi