Sono lacrime d’addio quelle versate da Beppe Vives sotto la Curva Maratona del Torino. Il calciatore campano ha disputato in granata le ultime sei stagioni da professionista. Da domani vestirà la maglia della Pro Vercelli.

Il centrocampista ha avuto anche un passato in giallorosso. Nato nel 1980, ha giocato anche nelle fila del Nardò. Stava per lasciare il calcio, dopo l’esperienza con il Giugliano, prima di decidere di continuare perché chiamato da Zeman in giallorosso.

Cinque stagioni nel Salento tra serie A e serie B in totale 158 presenze e 9 reti contro le 151 presenze sotto la Mole e 5 gol.

Condividi
  • tonio

    Sine ce ni nde futte de vives…….quando se ne andò da Lecce non pianse

    • Non fu ceduto prima di una partita, come poteva fare quello che ha fatto qua? Noi comunque conserviamo un bel ricordo.

      • RosarioBiondonelcuore

        Confermo uomo tuttofare insieme a Munari i pezzi da 90 con De Canio artefice della promozione in A più permanenza.
        Auguri Giuseppe, uno splendido atleta in campo, ed un uomo serio fuori(ebbi la fortuna di conoscerlo personalmente), uno che amava Lecce, e che sarebbe voluto restare anche in lega pro, ma con la doppia retrocessione qualcuno anava sacrificato

      • Leccetiamo

        E’ vero! Ed ha sempre dato tutto per la maglia. Grande Giuseppe!

  • Pecora Nera

    A Lecce oro colato sarebbe stato….. alla fine alla pro vercelli è andato….. perché non da noi??

  • lucaRE’

    Grande Giuseppe.
    Tutti sul mercato:
    Ledesma – Vives – Munari
    poi l’anno prossimo:
    Marilungo, Vucinic
    ce peccatu…

  • Giuseppe De Iacob

    Lui deve ringraziare Zeman per la carriera che ha fatto ma a Lecce ha dato sempre tutto. Al lecce avrebbe fatto comodo